''ok, 2200 AC, storia

Testi delle piramidi – Wikipedia

LINK

LINK AI TESTI

Consociamo la letteratura egizia da ritrovamenti fortuiti, icrizioni scolpite o dipinte e fragili papiri e frammenti di vario genere; la cultura era tramandata dai sacerdoti e dagli scribi , nei documenti ufficiali si usava uno stile solenne. I più antichi documenti letterari che ci sono perventui sono i Testi delle piramidi e quelli delle mastaba . Nei primi un singolare complesso di preghiere, inni incantesimi, di contenuto mistico religioso, mirano ad assicurare al Faraone la migliore esistenza nell’al di là; nel formulario spesso arido, si accendono a tratti frammenti di rude poesia. Le formule funerarie sono scolpite sulle pareti della camera sepolcrale del sovrano della V dinastia e di alcuni re e regine del periodo seguente: sono inni, rituali frasi magiche, testi di propaganda religiosa. I testi delle mastaba, tombe consistenti in bassi tumuli forniti di due stele e una camera per le offerte, destinate alle sepolture dei nobili e di uomini illustri danno la parola, con straordinaria vivacità, alle varie scene rappresentate sulle parete. Si sviluppa una letteratura sapienziale , che consiste di brevi frasi che raccontano la vita quotidiana e la saggezza che regola la vita della società.