''ok, 2600 AC, storia

Ebla – Wikipedia

LINK

La stele degli avvoltoi, trovata nel 1878 da Ernest de Sarzec, viene eretta intorno al 2500 da Eannatum, re di Lagash che celebra in prima persona le sue vittorie politiche e militari; inoltre, vi è rappresenta l’orrenda fine dei vinti, dilaniati dagli avvoltoi.
Nella Siria nord-occidentale, un gruppo di archeologi italiani, sotto la guida di Paolo Matthiae, riporta alla luce, nel novembre del 1975, i resti di una città di nome Ebla , identificata come la capitale di una potente città-stato, in stretti rapporti con Sumer. Nella biblioteca del palazzo reale sono state rinvenute ancora sui loro scaffali e nell’ordine in cui erano state riposte 15000 tavolette cuneiformi bilingui, redatti in sumerico ed eblaitico (la lingua semitica più antica che conosciamo), che sono state dffinite i più antichi vocabolari del mondo. A Ebla vi era certamente una scuola in cui non solo si imparava a scrivere ma si curava la tradizione del patrimonio culturale. C’erano testi teologici e letterari, fra cui una redazione completa dell’Epopea di Gilgamesh .